Serra Morenica Canavese Biellese
Chi siamo
Foto Gallery
Eventi
Links
Dove siamo Tariffe Stampa Blog Tour Virtuale
Live in Torrazzo Carta Turistica della Serra Itinerari MTB & Trekking nel Biellese

 

Bocciodromo della Serra

Cosa ti offriamo:

- 8 Campi da bocce coperti

- 8 Campi da bocce scoperti

- 3 Campi da tennis

- Campo da pallavolo

- Campo da calcetto su terra

- Spogliatoio con docce

- Bar con ampio dehor

- Sala ristorante su prenotazione

- WiFi Zone Free

- Bookcrossing

 

wi fi gratis bocciodromo della serra






Circolo sportivo parrocchiale torrazzese "Don Ilario Bolengo"
Torrazzo Biellese (Biella)

 

Un'oasi di relax immersa nel verde dei boschi della Serra, dove puoi godere pace e tranquillità a contatto con la natura e i piaceri di una salutare attività sportiva.

Nelle nostre vicinanze tante attività e luoghi di interesse
Visita attraverso i nostri link sentieri per trekking percorsi per MTB e parti alla scoperta di un territorio unico

LA SERRA

8 SENTIERI INTORNO AL LAGO DI VIVERONE

Itinerari Trekking Lago di Viverone

Il Lago di Viverone è il più esteso tra i bacini intermorenici originati dalla ritirata del ghiacciaio Balteo ed è collocato all’interno dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea. Con questi otto sentieri potrete scoprire i suoi piccoli tesori storico-artistici e le sue tradizioni.
Il lago e i suoi dintorni offrono l'opportunità di una vacanza serena, riposante o sportiva, tranquilla e gustosa!

Per visitare il sito dedicato cliccate sull'immagine qui sotto

Itinerari Trekking Lago di Viverone


E' possibile visualizzare i percorsi con Google Maps o scaricarli in formato GPX per inserirli in un navigatore GPS.

 

App ViewRanger GPS

App ViewRanger - Trails & Maps: Installando gratuitamente l'App potrete visualizzare e utilizzare , anche offline , tutti i percorsi pubblicati su questa pagine semplicemente inquandrando il Qr code pubblicato qui sotto.
Utilizzando quelli pubblicati al fondo di ogni itinerario verrete indirizzati al singolo percorso.


Tutte le mappe Sentieri Biellese

Anello I - Piverone - “Castagni ed Erbaluce”

Lunghezza (km): 6.4
Dislivello ( metri ) : 190
Tempo di percorrenza : 1h 10'

Partiti dal “Parco Giochi” si sale per 200 metri, per la strada asfaltata (“Strada di San Pietro”) o per il Parco Pubblico, fino a raggiungere ilCampanile di S. Pietro (unico resto di una antica Chiesa, sec. XI) ed al Campetto di Calcio. 
Qui si svolta a sinistra, continuando lungo la Strada di San Pietro (la strada è piana ed asfaltata, offre un bel panorama sulla pianura, i caratteristici rilievi morenici della Serra, il vicino Lago ed un ampio arco delle montagne). Percorsi altri 500 metri si svolta a destra sulla “Strada per Magnano” (tratto dell’antica “Via Francigena” di epoca romanica) e si inizia a salire, prima su asfalto e poi su una strada carraia presentante tratti della tipica pavimentazione. Lungo il percorso si ritrova una tabella panoramica di orientamento che riporta indicazioni dettagliate dei rilievi morenici e delle catene montuose osservabili.
Si continua la salita lasciando sulla destra l’evidente imbocco della “Traversa Inferiore”, poi percorsi 1800 metri (15’ corsa) si svolta a destra nella “Traversa Superiore”. Si corre in falso piano sterrato per circa 2000 metri in un bosco misto con prevalenza di Castagni.
All’intersezione con una ripida strada sterrata si svolta a destra e si affronta una discesa ripida e tecnica (molto sconnessa); in circa 700 metri si arriva ad imboccare, in discesa, la “SP 400 Piverone/Zimone”. !!! ATTENZIONE ATTRAVERSAMENTO!!! Dopo circa 50 metri si svolta a destra, in discesa, raggiungendo un bellissimo punto panoramico; quindi dopo altri 300 metri, sempre in discesa, si raggiungono i ruderi di una Chiesetta Romanica detta “Gesiun” (disponibilità di acqua potabile).
Qui, alla destra della chiesetta, si imbocca la strada rurale sterrata, che in km 1,5 (attraversando i vigneti) riporta in paese. Il primo tratto è sterrato ed in piano; passata la località Cascina Novella, la strada, in discesa, ritorna asfaltata. Si rientra quindi in paese, dopo una breve salita si raggiunge la via Castellazzo, quindi la Piazza Marconi (Chiesa Parrocchiale e Municipio) e Piazza Lucca si torna al punto di partenza.

Anello II - Piverone - “Panoramica dei Boschi”

Lunghezza (km): 7
Dislivello ( metri ) : 180
Tempo di percorrenza : 1h 20'

Partiti dal parco Giochi si segue il percorso indicato per l’Anello I, fino ad incontrare, sulla destra e dopo 1800 metri, la “Traversa Inferiore”; qui si continua la salita lungo la “Via Francigena” fino a raggiungere il distacco della “Traversa Superiore”, qui si svolta a destra, in una breve salita.
Si segue quindi, per circa 2000 metri un falso piano sterrato e rettilineo giungendo infine all’incrocio con una ripida strada sterrata. Questa viene imboccata svoltando a destra; si affronta così una discesa ripida e molto sconnessa. Seguendo questa si arriva, dopo circa 500 metri, ad imboccare un sentiero sulla destra che si percorre in leggera discesa; dopo 200 metri circa si svolta a destra, imboccando appunto la Traversa Inferiore, si percorre questo sentiero sterrato in falsopiano per circa 1500 metri e si ritorna sulla Via Francigena dove si svolta, in discesa, a sinistra.

Ripercorrendo la strada già percorsa a ritroso (“Via Francigena”) si ritorna al punto di partenza.

Anello III - Piverone - “Strada dei Vigneti”

Lunghezza (km): 4
Dislivello ( metri ) : 25
Tempo di percorrenza : 40'

Partenza dal parco giochi, attraversamento di piazza Lucca e piazza Marconi, qui, in prossimità della Tabaccheria, si imbocca via Castellazzo 8200 metri circa), e si prosegue per altri 200 metri fino al secondo incrocio a tre vie.Si imbocca quindi la strada a sinistra (Strada Novello), in discesa, fino al ponticello che attraversa un piccolo rivo e poi porta, in salita ad una stradina poderale sterrata.
Questa tra verdi prati e fantastici vigneti, passando dietro alla Cascina Castellazzo e davanti alla Cascina Novello, porta, dopo 1800 metri di agevole percorso, alla Chiesetta del Gesiun (rudere di epoca Romanica). Qui è possibile godere di un bel panorama sul Lago ed è disponibile l’acqua potabile.
Svoltando a destra, in discesa, si imbocca una strada asfaltata, poco trafficata (Strada Aronco). Attraversato un piccolo ruscello si affronta una breve saluta che porta all’incrocio con la “Strada per Viverone” asfaltata e con poco traffico automobilistico (1000 metri circa). Svoltando quindi a destra si ritorna in un paese lungo la panoramica strada pianeggiante delimitata da prati e vigne (Strada per Viverone).
Davanti al Cimitero è presente una fontanella di acqua potabile. Poco prima di rientrare in paese si affronta, svoltando sulla destra, un breve tratto di salita che riporta all’incrocio con Via Castellazzo, si prosegue quindi a ritroso rispetto all’andata fino al rientro attraverso le piazze Marconi e Lucca.

Anello IV - Piverone - “Al Gesiun” 

Lunghezza (km): 5.2
Dislivello ( metri ) : 70
Tempo di percorrenza : 50

Seguire il tracciato indicato per l’Anello III (Strada dei Vigneti) fino ad arrivare ai ruderi della Chiesetta del Gesiun. Qui si percorrono alcuni metri in salita lungo la strada asfaltata, proseguendo a destra sullo sterrato che passa dietro la Cascina Merlana. Dopo qualche centinaio di metri attraverso prati e vigneti si arriva all’incrocio con una strada sterrata (percorsi finora 2500 metri) dove si svolta a destra (sempre su sterrato).
Dopo 100 metri ci si immette quindi su strada asfaltata, in discesa “Strada Rapella”; sempre tenendosi sulla destra. Percorsi circa 1000 metri si attraversa un ponticello e si affronta una breve salita che porta all’incrocio con “Strada per Viverone”, qui si svolta a destra tornando, dopo altri 1700 metri, al punto di partenza passando davanti al Cimitero (acqua potabile) e ritornando per Via Castellazzo, Piazza Marconi e Piazza Lucca.

Anello V - Piverone - “Al Lago per le Vigne”

Lunghezza (km): 5.9
Dislivello ( metri ) : 70
Tempo di percorrenza : 60'

Partiti dal Parco Giochi si transita in piazza Lucca e via Flecchia, in discesa; passando sotto l’imponente muraglione della Chiesa Parrocchialesi imbocca Via Castellazzo fino a giungere al trivio con Strada Novello, qui si svolta a destra, imboccando la breve ripida discesa che porta a congiungersi con la Strada per Viverone (acqua potabile davanti al Cimitero). Al termine di una lieve discesa, si giunge ad un evidente incrocio di vie, qui si svolta a destra, in discesa; dopo 50 metri si abbandona la strada in discesa imboccando infine la breve e ripida discesa con scorscio panoramico sul Lago, che porta alla località turistica detta “Anzasco” (siamo a metri 2700 totali percorsi).
Per continuare la passeggiata e ritornare in paese si può evitare l’attraversamento della Statale 228 utilizzando l’ampio marciapiede presente sul lato sinistro della Statale, quindi imboccare la prima strada a sinistra, “Strada per Viverone”, asfaltata e con poco traffico, che con una salita costante ma leggera di 3000 metri riporterà nel centro di Piverone. In Anzasco si possono ritrovare diversi esercizi commerciali e di ristoro, nonché usufruire del Parco e della “Passeggiata al Lago”. Nel Parco e nel parcheggio dei Camper, all’incrocio con la SS 228, è presente acqua potabile.

Azeglio

Lunghezza (km): 2.7
Dislivello ( metri ) : 0
Tempo di percorrenza : 30'

Un breve itinerario nella piana a nord del Lago di Viverone, in una zona di grande interesse naturalistico e soprattutto storico, anzi, preistorico: è stato infatti ritrovato nelle acque del lago uno dei più importanti siti palafitticoli europei, patrimonio Unesco.

Buon Cammino 1

Lunghezza (km): 13
Dislivello ( metri ) : 0
Tempo di percorrenza : 3 h 30'

Itinerario ad anello che si snoda lungo il versante S-E della Serra, lungo il rilievo morenico edificato dal gigantesco ghiacciaio Balteo nel corso dell’ultimo milione di anni (periodo Quaternario), noto come Anfiteatro Morenico d’Ivrea; è la più grande formazione del genere esistente in Europa.
L’area, che fu abitata dall’uomo già nel Neolitico più di 3000 anni a.C., conserva i resti di un villaggio dell’età del Bronzo: lago di Viverone, tra i “Siti Palafitticoli preistorici dell’Arco alpino” Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Lungo il cammino altre testimonianze di quell’epoca sono l’antica Cava di Purcarel (Caccia di Purcarel) ed il Monte Orsetto.
Più tarde, le tracce dell’insediamento di popolazioni celtiche visibili al Roc della Regina: un masso erratico scavato e lavorato dall’uomo.
Il nostro percorso prosegue anche nel tempo e costeggia un tratto del complesso sistema difensivo costruito dai longobardi per difendersi dall’invasione dei Franchi, le cosiddette Chiuse.
Se l’antica Roma ha lasciato tracce più evidenti nell’area della Bessa, il Medioevo propone altri segni del cammino dell’uomo e della storia lungo la via Francigena: una via di fede che da Canterbury conduceva il pellegrino a Roma.
Questo itinerario la interseca riscoprendo pievi di campagna che raccontano gli albori della cristianità e l’impegno delle comunità locali per testimoniarla ai posteri.
Camminate attraverso boschi, vigneti e campi coltivati, costeggiate stagni e ammirate una natura preservata per il bene vostro e di chi ci vive.

Buon Cammino 2

Lunghezza (km): 16.8
Dislivello ( metri ) : 0
Tempo di percorrenza : 4 h

Consente di unire la visita all'antico centro storico di Viverone, la panoramica escursione lungo il versante che chiude l'Anfiteatro Morenico ad est, in Comune di Cavaglià, con siti di interesse storico e religioso, e la tradizionale passeggiata lungo lago, dall ' Affaccio all'area naturalistica e archeologica (Sito palafitticolo preistorico - UNESCO) all'imbarcadero sino (visite guidate in traghetto) ..

C.S.P. TORRAZZESE

Torrazzo Biellese - Via per Sala 2
Tel.: 3319650172

E-mail: info@bocciodromodellaserra.it
P.Iva : 01792060020

ORARI

LUNEDI CHIUSO
MARTEDI 11 - 13 e 18-24
MERCOLEDI 18-24
GIOVEDI 18 - 24
VENERDI 18-24
SABATO 11-24
DOMENICA 11-24

 

dove siamo bocciodromo della serra
dove siamo bocciodromo della serra